FamigliaNessuna categoria

il padre – Massimo Recalcati

By Maggio 28, 2021 No Comments

amo-il-mio-padre-felice-giorno-dei-padri_1057-4590 Il padre oggi

 

Parlare del ruolo del padre in epoca moderna significa trovarsi di fronte ad un fenomeno che Massimo Recalcati definisce “rivoluzione antropologica”. Non vuol dire più presentare la figura autoritaria ed autorevole degli anni ’40, ’50, ’60 e ’70 che incarnava la severità ed il rispetto, ma descrivere un ruolo che ha caratteristiche completamente diverse.

Se nelle epoche e nei tempi passati la figura del padre era quindi quella in cui il figlio ritrovava il simbolo della legge, il senso del limite, l’autorità e l’autorevolezza, oggi i canoni tradizionali sono stati drasticamente sconvolti. Vediamo quindi padri che vivono il senso di angoscia di non essere sufficientemente amati dai figli e che instaurano conseguentemente con essi un rapporto ribaltato.

Sono “amici” dei figli, vestono come loro, giocano con gli stessi giochi e sembrano soggiacere alla loro volontà.

 

Per comprendere appieno questa trasformazione epocale è necessario fare un approfondimento sulla figura paterna, passando da Freud a Lacan, e vedere come essi hanno interpretato il ruolo del padre.

Sigmund Freud ponendosi la domanda “Cosa è un padre?avrebbe risposto che è il simbolo della legge. Ma quale legge? Non si tratta di una norma giuridica, non la si trova nei libri di diritto ed è alla base di tutte le forme di civiltà e di vita comunitaria.

E’ la legge che interdice l’incesto, inteso non solo come atto sessuale, ma come spinta dell’essere umano a godere di tutto, ad avere tutto, ad essere tutto e a sapere tutto.

In un’ottica di questo tipo, la legge paterna è una norma tacita che frena la spinta alla totalità e che porta nel cuore dell’essere umano il senso dell’impossibile. Il padre è quindi colui che custodisce il senso del limite, elemento indispensabile nella formazione della vita umana per far vivere il desiderio all’interno di un campo che ha dei confini.

Freud vede il padre come qualcuno che sa tenere gli occhi chiusi. Non è quindi un grande fratello che scruta ogni mossa del figlio, lo controlla e ha una visione persecutoria della legge. Tutt’altro. Per Freud il padre rappresenta il volto umano della legge che, grazie a quest’ottica differente e non asettica ed anonima, diventa “umana” e lascia spazio al perdono.

Per Lacan si può certamente asserire che la legge del padre non è contro il desiderio, ma a suo sostegno. Compito del padre, infatti, secondo lui, non è quello di contrapporre la legge al desiderio bensì di unirli e far sì che abbiano un loro compimento.

 

Tutto però sembra essere diverso nel nostro tempo. Essendosi interrotta l’alleanza tra padri e simboli, il desiderio è impazzito per diventare anarchico, caotico e dissipativo. C’è a tutti gli effetti una vera e propria inversione della catena generazionale: i padri non guidano i figli, ma avviene il contrario. Lo smarrimento dei padri fa sì che non siano più i figli a doversi adeguare alle leggi della famiglia, come è sempre accaduto in passato, ma che avvenga il processo inverso.

Massimo Recalcati mostra quanto sia tangibile questo cambiamento nel film “Habemus Papam” di Nanni Moretti: un cardinale che viene nominato Papa, anziché guardare la folla riunita in Piazza San Pietro e fare un discorso con voce ferma al suo popolo, si mette a piangere come un bambino.

Il Papa diventa l’emblema del padre moderno che mostra la sua vulnerabilità.

Le nuove generazioni invocano però l’esistenza di padri testimoni che sappiano fare loro da guida e lascino in loro delle tracce educative.

I  padri testimoni sono i genitori che si differenziano totalmente dai padri esemplari. Se il padre esemplare è infatti un problema per il figlio, in quanto si vede l’esempio ideale per esso, il padre testimone è colui che educa il figlio quasi nel silenzio, è colui che semina per generare effetti che non sono immediati, ma diventano visibili e fondamentali nel corso degli anni.

Il padre testimone è colui che lascia un’eredità e che mostra in carne ed ossa la forza e la vitalità del desiderio. Recalcati chiude la sua puntata di Lessico famigliare dedicata alla figura del padre quasi con una provocazione: l’incontro con l’esemplarità paterna può essere del tutto svincolato dall’eredità di sangue. Un figlio può trovare la testimonianza educativa a scuola, in palestra, in un libro o in  un semplice viaggio.

#padretestimoni #leggemorale #desiderio #limiti #forzaevitalità

 

 

 

 

 

 

Dalida Panseri

Author Dalida Panseri

More posts by Dalida Panseri